Tenta di uccidere poliziotti a Licata, arrestato 22enne

Nelle prime ore della mattinata odierna, in Licata, la Polizia di Stato ha arrestato Paolo Greco, 22 anni, del luogo ritenuto responsabile del reato di tentato omicidio plurimo. I fatti che hanno portato all’arresto del giovane malvivente si sono verificati nella notte, durante un servizio istituzionale svolto congiuntamente dagli agenti della Squadra Mobile e del locale Commissariato di P.S. che si trovavano impegnati in quel territorio. Mentre i poliziotti stavano espletando il servizio in Via Gela, GRECO, armato di pistola e con il volto travisato da un passamontagna, esplodeva diversi colpi in rapida successione che fortunatamente non attingevano alcuno dei presenti. L’immediato intervento del personale di polizia interrompeva l’azione del citato GRECO, mettendolo in fuga; fuga che tuttavia durava soltanto pochi minuti, poiché, a seguito di serrate ricerche nella zona, il soggetto veniva immediatamente rintracciato dai poliziotti, che lo riconoscevano dalle sue fattezze fisiche e dai peculiari indumenti indossati al momento della commissione del fatto. Infatti, le successive indagini hanno consentito di rinvenire anche un passamontagna ed una pistola scacciacani (opportunamente modificata al fine di esplodere pallini d’acciaio), utilizzati dal malvivente per commettere il delitto. A seguito degli accertamenti di rito, l’arrestato veniva condotto presso la Casa Circondariale “P. Di Lorenzo” di Agrigento a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.