Indagato per voto di scambio e peculato, si dimette sindaco di Termini Imerese

Il sindaco di Termini Imerese Francesco Giunta, eletto in una lista civica di centrodestra, si è dimesso. La decisione è già stata ufficializzata. Il primo cittadino lascia la carica a quasi due anni dall’elezione, avvenuta il 26 giugno del 2017. Gli ultimi mesi per la città di Termini Imerese sono stati segnati da alcune inchieste giudiziarie condotte dalla locale Procura. In primo piano la nuova crisi provocata dagli arresti dei vertici della Blutec, la società che ha rilevato l’ex stabilimento Fiat. Poi l’inchiesta che ha coinvolto 96 politici, fra i quali proprio il sindaco di Termini Imerese, indagato per voto di scambio e peculato, quest’ultimo reato in relazione a un presunto uso privato dell’auto di servizio del Comune. (ANSA)