Lavoro e pensioni, Bombardieri (Uil): domani richieste a Conte

“Il confronto con la politica continua, ma non riparte da zero, noi abbiamo presentato una serie di proposte nell’arco di questi mesi, accompagnandole con una fortissima mobilitazione. Domani al Governo ribadiremo le cose che abbiamo gia’ chiesto: piu’ attenzione al lavoro e alla dignita’ dei lavoratori, piu’ investimenti, piu’ attenzione sui temi della pensione e del fisco”. Lo ha detto il segretario nazionale aggiunto della Uil, Pierpaolo Bombardieri, partecipando alla Fiera del Levante di Bari ad un incontro su ‘Sindacato vs Politica. Lotta o concertazione?’. Domani, alle 10, i sindacati sono stati convocati a Palazzo Chigi per un incontro con il presidente del Consiglio nel quale probabilmente si parlera’ anche della prossima legge di bilancio. “Sulle pensioni – ha aggiunto – noi ribadiamo il fatto che non siamo contrari alla riforma che e’ stata fatta, la Quota 100, ma non basta, perche’ non tutela abbastanza le donne, i giovani che fanno lavori intermedi e soprattutto nega il principio che non tutti i lavori sono uguali”. “Sul salario minimo – ha concluso – noi abbiamo spiegato al Governo che rischia di mettere in crisi il sistema dei contratti nazionali, perche’ mette in discussione il trattamento di fine rapporto, la copertura assicurativa, il mantenimento del posto di lavoro, rischia di minare la dignita’ del lavoro e dei lavoratori”. (ANSA)