Ospedale tartarughe Lampedusa, Savarino: ”Individuata soluzione per lo sgombero dei locali”

Oggi la commissione Ambiente e Territorio dell’Ars si è occupata del centro di recupero delle tartarughe marine di Lampedusa. “In commissione sono stati invitati ed auditi – si legge in una nota della presidente della quarta commissione Giusy Savarino – tutti gli attori della vicenda: il sindaco di Lampedusa Martello, l’associazione Caretta Caretta, il Wwf nazionale e l’assessore Cordaro. Si è individuata una soluzione che intanto consenta lo sgombero  dei locali dell’ex stazione  ad oggi abusivamente occupati dall’associazione Caretta Caretta, affinché si possano fare i lavori necessari a trasformare la ex stazione  in un luogo idoneo ad accogliere i turisti, in sintonia con l’importante finanziamento sul rifacimento del porto di cui Lampedusa è destinataria. Contemporaneamente si è avviato un percorso di legittimità giuridica che ripristini il centro soccorso per le tartarughe marine di Lampedusa ed in prospettiva anche quello  di Linosa,  un percorso che coinvolga  sia tutte le associazioni ambientaliste che si occupano della tutela della tartaruga Caretta Caretta che il Comune, nella massima trasparenza e rispetto della legge”.