Femminicidio a Partinico, il padre dell’assassino: ”Le donne a volte mandano gli uomini fuori di testa”

“Chiedo scusa alla famiglia di Ana, perchè sono cose che non si devono fare. Ma l’incitazione che oggi le donne hanno, con quale qualche volta si permettono di dire cose tali che l’uomo va fuori di cervello”. Queste le parole del padre di Antonino Borgia, l’imprenditore di Partinico che ha ucciso la giovane Ana Maria Lacramioara Di Piazza con la quale aveva una relazione extraconiugale. L’uomo è stato ospite oggi a Mattino Cinque.

“Due famiglie distrutte”, dice il padre dell’uomo, che chiede scusa alla famiglia della vittima. “Non sono cose accettabili. Io fino all’ultimo giorno consigliavo a mio figlio sempre di stare lontano dai guai”. Anche la madre di Ana, la vittima, ha parlato ai microfoni di “Mattino Cinque”. La donna dice di non avere alcuna intenzione di perdonare Borgia. “Mia figlia è stata uccisa in modo atroce. Provo un dolore indescrivibile. Adesso il mio unico obiettivo è mio nipote (il figlio undicenne di Ana rimasto orfano, ndr)”.