Sicilia, Cordaro: a breve decreto stabilimenti balneari

“Rispetteremo i tempi. Dopo un opportuno passaggio nella competente Commissione, anche per un doveroso coinvolgimento delle associazioni di categoria, scrivero’ il decreto”. Cosi’ l’assessore regionale al Territorio e Ambiente, Toto Cordaro, che ha assunto l’impegno di fronte ad una assemblea di titolari di stabilimenti balneari, riunitasi a Palermo su iniziativa della Cna. L’intero comparto siciliano, che conta nel territorio 3mila imprese, e’ in attesa di conoscere modalita’ e contenuti rispetto alla legge approvata recentemente dall’Ars che ha stabilito l’estensione delle concessioni demaniali marittime per 15 anni. Cordaro ha annunciato il ripristino della convenzione con le Capitanerie di porto.

“Rappresentano non un nemico, ma un presidio importante, a garanzia di tutti nel segno della legalita’ e dell’osservanza delle regole – ha detto – occorre un impegno comune per tutelare il territorio, salvaguardare le coste e per promuovere lo sviluppo. Ciascuno, nel rispetto dei ruoli, e’ chiamato a fare la propria parte”. Sulla semplificazione amministrativa, l’assessore ha assicurato: “Stop alle carte che girano da un ufficio all’altro; certezza della tempistica, trasparenza ed efficacia del servizio grazie alle istanze da inoltrare attraverso la via digitale”. E ha sostenuto la necessita’ che i comuni si dotino di strumenti fondamentali, come Pudm e Pai. “Niente piu’ alibi per le amministrazioni locali – ha proseguito – la Regione mette a disposizione dei sindaci l’ufficio di progettazione con professionisti qualificati”. (ANSA)