Sicilia, per pm è amico di boss: Mineo lascia staff assessore Agricoltura

Dopo una nota del presidente della Regione siciliana Nello Musumeci, che invitava gli assessori a vigilare sulla scelta dei propri collaboratori, Franco Mineo, ritenuto dalla procura di Palermo amico di un boss, si e’ dimesso dalla segreteria dell’assessore regionale all’Agricoltura Edy Bandiera. Lo scrive Repubblica-Palermo sul proprio sito. “L’egoismo dei partiti non puo’ e non deve essere premiato a danno della rigorosa selezione, innanzitutto morale, nella scelta dei collaboratori negli uffici pubblici”, aveva sottolineato Musumeci. Il recente arresto del boss del quartiere palermitano dell’Arenella, Gaetano Scotto, e di altre 7 persone, avevano portato a galla le frequentazioni di Mineo, ex deputato regionale di Forza Italia. Scotto, intercettato, diceva che Mineo, insieme a un’altra persona (Pietro Magri’) era andato a trovarlo al Nord durante il periodo in cui il boss era latitante. Mineo ha una condanna in primo grado a 8 mesi per corruzione elettorale. (ANSA)