Sequestro Scala dei Turchi, assessore Cordaro: ”Ora progetto di tutela”

“La decisione della Procura della Repubblica di Agrigento pone fine alla annosa controversia tra il Comune di Realmonte ed il presunto proprietario della Scala dei Turchi, bene naturale che da tempo la Regione ha sottoposto a vincolo paesaggistico”. Lo dice l’assessore regionale all’Ambiente Toto Cordaro, commentando il provvedimento di sequestro dell’area del litorale agrigentino. “Adesso – continua – ci sono tutte le condizioni per elaborare e finanziare un progetto di tutela e, al tempo stesso, regolamentare la fruizione di uno dei tratti di costa piu’ suggestivi dell’Isola, coniugando il diritto del visitatore con la conseguente esigenza della salvaguardia dell’area. La riservatezza che imponeva l’indagine della magistratura in corso ha suggerito al governo regionale di non replicare alle provocatorie dichiarazioni di chi, spesso, piu’ che badare agli interessi generali, sembra salvaguardare solo i propri. Nelle scorse settimane, a Palazzo Orleans, il presidente della Regione Nello Musumeci aveva gia’ incontrato i rappresentanti locali ed i tecnici per delineare un percorso virtuoso con l’obiettivo finale dell’apposizione del vincolo sulla spiaggia, ma anche per l’adozione di tutte le iniziative utili a proteggere la scogliera di marna bianca”.(ANSA)