Giornalista Silvio Breci minacciato nel Siracusano, solidarietà dell’Assostampa

Silvio Breci, direttore della testata on line Webmarte Tv, e’ stato minacciato online dal padre di un giovane arrestato a Lentini perche’ colpito da un ordine di carcerazione in Svizzera. La notizia era stata resa nota dagli organi inquirenti e riportata anche da atre testate. L’uomo ieri ha postato messaggi rivolti al giornalista e in uno di questi ha scritto: “Se succede qualcosa a mio figlio l’unica cosa vera che puoi scrivere e’ la tua carta funebre bastadduni”. L’episodio, spiega il segretario provinciale dell’Assostampa Roberto Ginez, e’ stato segnalato alla polizia. Ginex e il segretario provinciale dell’Assostampa di Siracusa, Prospero Dente, hanno manifestato solidarieta’ a Breci e lo stesso hanno fatto Francesco Nania della sezione Unci di Siracusa, il presidente dell’Unci Sicilia Leone Zingales, il presidente regionale dell’Ucsi Sicilia, l’Unione cattolica stampa italiana, Domenico Interdonato. (ANSA)