Coronavirus: morto 52enne di Licata, è la settima vittima nell’Agrigentino

“Nel pomeriggio di oggi, nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta dove era ricoverato, è deceduto il licatese di 52 anni contagiato dal Coronavirus. Le sue condizioni si sono aggravate e non ce l’ha fatta. Alla famiglia giungano i sentimenti di cordoglio da parte mia, della giunta, e dell’intera collettività licatese. Siamo vicini ai familiari del nostro concittadino e pronti a venire incontro alle loro, eventuali, necessità”. Lo ha scritto in una nota il sindaco di Licata Pino Galanti, che ha aggiunto: “Oggi più che mai diciamo a tutti, e lo facciamo alzando la voce, perché il monito arrivi meglio: dovete restare a casa! Non dovete uscire per le inutili passeggiate o per prendere una boccata d’aria. Il virus non perdona, e quanto accaduto oggi purtroppo lo dimostra. Dovete rispettare, senza se e senza ma, i decreti e le ordinanze. Non abbiamo altre armi contro il Coronavirus. Noi continueremo a lavorare h24 per garantirvi il massimo della protezione dall’infezione, ma se infrangete le regole sarà tutto inutile”. Si tratta della settima vittima nell’Agrigentino per le complicazioni dovute al Covid-19.