Attestazioni di stima per il neo prefetto di Agrigento Cocciufa da parte della politica e delle istituzioni lucane

Maria Rita Cocciufa, per tre anni viceprefetto vicario a Potenza, è stata nominata dal Consiglio dei ministri, nella seduta di ieri, prefetto di Agrigento: lo fanno sapere dalla prefettura del capoluogo lucano. Numerose le attestazioni di stima per il neoprefetto di Agrigento da parte della politica e delle istituzioni lucane. Auguri le sono stati rivolti dal capogruppo di Forza Italia nel consiglio regionale della Basilicata, Francesco Piro, il quale ha anche auspicato “che il Prefetto di Potenza, Annuziato Vardè, possa celermente procedere a una nuova nomina in modo da proseguire l’ottimo lavoro svolto dal neoprefetto di Agrigento nell’esclusivo interesse della comunità di Lagonegro”. “Un onore -ha dichiarato il presidente della Provincia di Potenza, Rocco Guarino- averla conosciuta in questi tre anni e averne apprezzato il senso di condivisione delle difficoltà dei nostri Comuni e del nostro territorio”. “Occorre ringraziare il nuovo prefetto di Agrigento Maria Rita Cocciufa -afferma Pietro Simometti del Tavolo nazionale anticaporalato- per l’attività svolta in Basilicata per l’accoglienza dei migranti e per la lotta al caporalati”. Laureata in giurisprudenza, 61 anni, di Lentini (provincia di Siracusa), Cocciufa è stata alla prefettura di Cuneo prima cone funzionaria e poi come capo di gabinetto poi. Fino al 2017 ha ricoperto l’incarico di viceprefetto a Ragusa, poi è arrivata a Potenza. Attualmente era commissario del Comune di Lagonegro (Pz). (Adnkronos)