Cattolica Eraclea, il Coronavirus non ferma la voglia di musica: video della banda musicale ”Scarlatti’ per il Venerdì Santo

“Anche in questo momento di emergenza si tenta di rimanere aggrappati più che mai a ciò che ci fa stare bene, alle nostre passioni, alle nostre tradizioni; e la tradizione legata alla settimana Santa rimane viva a Cattolica Eraclea”. Lo dice il maestro direttore Maurizio Mongiovì della banda musicale “Alessandro  Scarlatti” di Cattolica Eraclea. La banda ha pubblicato oggi su Facebook un video amatoriale che ha reso possibile l’ascolto di stralci di alcuni brani celebri, quali: “Ah si versate lacrime”, “Marcia nell’opera Ione” di E. Petrella e “Madre io vorrei” di Sequeri, quest’ultima trascritta e arrangiata per banda dal Maestro S. Bonaffini.

Dunque il “distanziamento sociale” non ha impedito di servirsi della musica come strumento di unione, anche e soprattutto in un momento drammatico per tutti come quello che stiamo vivendo. “E’ un momento in cui – dice il maestro Mongiovì – abbiamo poche certezze, ma una di queste è che possiamo fare musica anche se siamo lontani; la musica ha il potere di avvicinarci tra noi e tenerci vicini alle nostre tradizioni. Voglio ringraziare i ragazzi che hanno partecipato alla realizzazione di questo esperimento, nonché Angelo Tortorici per la grafica e le  foto gentilmente concesse. Questo video sicuramente rappresenta un dono per tutti i cattolicesi, vicini e lontani, che purtroppo quest’anno non potranno partecipare alle celebrazioni della settimana Santa, che sono forse le più sentite per il nostro paese, e che consentirà, seppure per pochi minuti, di rivivere quelle emozioni che il virus non riuscirà a portarci via”.