Coronavirus, Prefettura Agrigento: indagine dopo migrante positivo

“Sono stati allertati l’ufficiale sanitario di Porto Empedocle (Ag) e la direzione sanitaria dell’Asp di Agrigento affinche’ siano individuate tutte le persone di questa provincia che hanno avuto contatti con il migrante. Queste persone saranno poste in isolamento fiduciario e saranno destinatarie di un servizio medico di sorveglianza attiva. Eventualmente saranno sottoposti a tampone nel caso in cui dovesse esserne riscontrata la necessita’”. Lo hanno reso noto dalla Prefettura di Agrigento in merito al quindicenne egiziano risultato positivo al Covid-19. Il ragazzo e’ giunto a Porto Empedocle, con il traghetto di linea proveniente da Lampedusa (Ag), nella serata di mercoledi’ ed e’ stato portato – assieme ad altri 49 extracomunitari – all’hotspot di Pozzallo. “Gia’ nei momenti successivi all’arrivo a Porto Empedocle, come e’ stato reso noto dall’autorita’ sanitaria, a scopo precauzionale, era stata effettuata – rendono noto dalla Prefettura di Agrigento – la sanificazione dell’ambiente a bordo della nave di linea sulla quale i migranti avevano viaggiato. I poliziotti e il personale sanitario presente allo sbarco era munito di idonei dispositivi di protezione individuale, tuttavia anche nei loro confronti verranno fatte tutte le procedure ritenute utili per tutelarne la salute ed a intervenire in caso di insorgenza di qualsiasi possibile sintomatologia”. (ANSA)