Mafia, tribunale Riesame annulla sequestro cantina Feudo Arancio di Sambuca di Sicilia

Il tribunale del Riesame di Trento ha annullato il decreto di sequestro emesso lo scorso marzo sui terreni ed edifici delle società Solsicano e Villa Albius sarl del Gruppo Mezzacorona riferibili al brand Feudo Arancio.
“E’ stata ritenuta radicalmente insussistente l’astratta configurabilità dei reati contestati in relazione agli originari acquisti dei suddetti terreni ed edifici, anche a fronte della evidente trasparenza e tracciabilità delle compravendite realizzate”,sostengono gli avvocati Vittorio Manes e Luigi Olivieri secondo quanto riporta RaiNews. Secondo i legali il Tribunale del Riesame ha confermato che l’accusa di riciclaggio di beni mafiosi “era completamente insussistente”. L’udienza del riesame è avvenuta ieri, oggi il deposito della sentenza.
Come si ricorderà, la Guardia di Finanza aveva requisito beni pari a 70 milioni di euro tra vigneti e fabbricati, legate a due tenute siciliane – a Sambuca di Sicilia (Agrigento) a e Ragusa di proprietà della compagnia trentina. A disporre il sequestro preventivo era stato il gip di Trento su richiesta della Dda, in stretto coordinamento con la Procura Nazionale Antimafia e Antiterrorismo.