Coronavirus, 1° maggio blindato nell’Agrigentino: potenziati controlli per assicurare rispetto norme anti contagio

Ieri si è svolta in modalità telematica a distanza – presieduta dal Prefetto di Agrigento Maria Rita Cocciufa – una Riunione Tecnica di Coordinamento delle Forze dell’Ordine, nel corso della quale è stato pianificato il dispositivo di controllo del territorio per garantire, in occasione della festività del 1° Maggio, il rispetto delle misure di contenimento del rischio di contagio epidemiologico. Più in particolare, il Prefetto ha richiesto alle Forze dell’Ordine il rafforzamento dei servizi di vigilanza per assicurare l’osservanza delle norme vigenti ed ancora attuali limitazioni alla mobilità e agli spostamenti nonché del divieto di assembramento. E’ stata dunque disposta la massima intensificazione delle attività di controllo del territorio per intercettare e prevenire indebiti spostamenti verso zone rurali e di campagna, spiagge o seconde case. Il Prefetto fa “appello al senso di responsabilità di tutta la collettività quanto alla rigorosa osservanza delle regole, anche nella prossima fase caratterizzata dalla riapertura di alcune attività produttive e dalla possibilità di incontrare i congiunti nel puntuale rispetto delle regole di distanziamento sociale previste dalle disposizioni governative”.