”Nuovo ribaltamento della collina dei vulcanelli Macalube di Aragona, vietato avvicinarsi all’area interessata”

“Oggi 19 maggio 2020 poco dopo le ore 14 all’interno della Riserva Naturale Macalube di Aragona si è verificato un nuovo evento parossistico, il cosidetto ‘ribaltamento’, il toponimo Macalube in arabo vuol dire terreno rigirato. Il precedente evento si era verificato il 27 settembre 2014 causando la morte dei fratellini Mulone. Non appena avuta notizia dai residenti delle campagne circostanti il personale della Riserva ha informato la locale stazione dei Carabinieri ed effettuato un sopralluogo congiunto per verificare lo stato dei luoghi, poiché l’area dei vulcanelli risulta ancora sottoposta a sequestro giudiziario e l’intera zona A è interdetta alla fruizione turistica. Si ricorda che è vietato avvicinarsi all’area interessata dal fenomeno”. E’ quanto si legge in una nota della Riserva Naturale Macalube di Aragona gestita da Legambiente.