Sicilia, Samonà: ”Accetto le critiche costruttive ma non gli insulti”

“Le critiche che ci sono state e ci saranno, se non sono insulti, ben vengano. Soprattutto se si trasformano in proposte. Ascoltero’ tutti. Ma sia chiaro che io sono orgoglioso del mio passato di destra e ora sono un assessore, politico non tecnico, della Lega”. Cosi’, in un’intervista al Giornale di Sicilia, il neo assessore regionale dei Beni culturali e dell’Identita’ siciliana, Alberto Samona’. “Ho in mente – aggiunge – di convocare gli stati generali dei beni culturali, coinvolgendo anche attori, registi e proprietari dei musei privati. E poi, in questa Fase 2 dell’emergenza Coronavirus, riapriro’ tutto quanto si potra’ riaprire”. “Ho gia’ un piano per recuperare la montagna di carte arretrate che giace nelle Sovrintendenze – sottolinea – e lavorero’ per la sburocratizzazione”. Ed in merito ad una sua presunta appartenenza alla massoneria, chiarisce di non essere massone e che questa e quella per l’esoterismo “sono solo passioni culturali”. (ITALPRESS)