Fase 2, boom di prenotazioni alla Valle dei Templi: ingressi contingentati e con mascherina

Riapre la Valle dei Templi ad Agrigento e in poche ore stamani sono state registrate centinaia e centinaia di prenotazioni sull’app YouLine, che permette di visitare i siti monitorando gli ingressi. Il pubblico, compatto, si è presentato ai cancelli del Parco archeologico (aperto solo il varco Giunone), seguendo tutte le norme di sicurezza: nelle prime due ore di apertura sono arrivati cinquanta visitatori, tutti muniti di codice di prenotazione. Distanziamento, mascherine, controllo della temperatura: alla Valle dei Templi si entrerà gratuitamente fino a domenica 7 giugno. Sabato e domenica e martedì prossimo (2 giugno) dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30; negli altri giorni, dalle 15 alle 19. Si entrerà ogni mezz’ora, gruppi da 25 persone, ogni giorno tra 200 e 300 visitatori.

Dall’8 giugno al 13 luglio, orario unico dalle 14 alle 20, poi si cambierà per aprire anche in notturna. Durante la settimana gratuita #laculturariparte, gli addetti di CoopCulture – che cura i servizi di biglietteria e accoglienza – effettueranno un controllo assiduo lungo il percorso, faranno rispettare le norme di distanziamento (almeno 1,5 metri tra i visitatori, muniti di mascherina per tutto il tragitto) e impediranno di abbandonare il percorso di visita già tracciato. Oltre ai templi noti in tutto il mondo, i visitatori potranno riscoprire le imponenti ‘macchine’ edili dell’esposizione a cielo aperto ‘Costruire per gli dei’, organizzata da MondoMostre, che è stata prorogata fino al 31 dicembre. Per evitare code agli ingressi, è obbligatorio prenotare, cliccando sul link https://youline.eu/laculturariparte.html e verificando la disponibilità nel giorno e nella fascia oraria prescelta. Il codice di prenotazione ricevuto andrà esibito all’ingresso del Parco. Non sarà consentito, per ragioni di sicurezza e per mantenere il distanziamento, l’ingresso a coloro che non avranno preventivamente utilizzato il sistema di prenotazione on line. (Adnkronos)