Mafia, incontro con bacio tra ex deputato Pd indagato e boss Asaro

Un abbraccio e un bacio sulla guancia. Si salutano cosi’ l’ex deputato del Pd all’Assemblea regionale Siciliana, Paolo Ruggirello, e lo storico boss Mariano Asaro tornato in liberta’ due anni fa. Non sapendo di essere ripresi dalle telecamere dei carabinieri del comando provinciale di Trapani nell’ambito di un’inchiesta coordinata dalla Dda della Procura di Palermo. L’obiettivo era di utilizzare i contatti dell’ex deputato Ruggirello, adesso raggiunto da un’informazione di garanzia. Doveva attivarsi con i vertici dell’Asp affinche’ l’ambulatorio di odontoiatria del boss fosse convenzionato con il servizio sanitario regionale. Ruggirello avrebbe attivato l’iter burocratico all’Asp per ottenere le autorizzazioni necessarie e l’essenziale convenzionamento con la ‘mutua’, cosa che l’ex deputato regionale fece prospettando in un primo tempo che l’interessato allo studio era un suo “cugino”. Ma la pratica non ando’ in porto. (ANSA)