Minaccia ex compagna e tenta di portare via il figlio, divieto di dimora a Canicattì

Divieto di dimora a Canicattì, nell’Agrigentino per un uomo che nei giorni scorsi ha minacciato l’ex convivente, tentando di portare via il figlioletto. Gli agenti sono intervenuti nell’abitazione della donna dopo una richiesta di aiuto al 112 e a loro la ragazza ha raccontato che l’ex compagno, che non si era ancora rassegnato alla separazione, era arrivato a casa con l’intento di portare via il piccolo. Al suo rifiuto è andato su tutte le furie, minacciandola di morte e prendendo a calci il portone di ingresso dell’abitazione. Grazie all’intervento di una familiare della donna che aveva assistito alla scena, si era poi allontanato. Immediate sono scattate le indagini che hanno permesso di accertare come l’uomo a carico del quale figurano numerosi precedenti, era stato già raggiunto dal divieto di avvicinamento all’ex compagna e ai suoi prossimi congiunti, con divieto di comunicare, attraverso qualsiasi mezzo, con la donna. Per lui è scattata la denuncia per minacce e violazione dei provvedimenti di allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa. L’autorità giudiziaria ha disposto il divieto di dimora nel territorio di Canicattì, in aggiunta ai precedenti divieti. (Adnkronos)