”Nuovo parcheggio a Bovo Marina oggetto d’indagine”, i fratelli Manzone denunciano il comune di Montallegro

“La vera area su cui insiste il parcheggio è oggetto di un’indagine penale avviata dalla procura e con la quale si contesta l’occupazione abusiva di terreno appartenente al demanio“. E’ quanto scrivono in una dettagliata denuncia presentata alla procura della Repubblica di Agrigento, a proposito del nuovo parcheggio privato da 90 posti auto a Bovo Marina autorizzato la scorsa settimana dal comune di Montallegro, i fratelli Leonardo, Antonio e Giuseppe Manzone, proprietari di un terreno adiacente di oltre 5.300 che era adibito a posteggio e che è stato sottoposto a sequestro dall’autorità giudiziaria.

In tutto gli indagati a Bovo Marina per occupazione abusiva di terreno appartenente al demanio sarebbero 8, ma il terreno l’anno scorso fu sequestrato solo ai fratelli Manzone che adesso, dopo l’autorizzazione di un nuovo parcheggio, denunciano il comune di Montallegro perché, a loro dire, “ha istituito il parcheggio pur essendo a conoscenza del procedimento in corso del quale è parte attiva”. I fatti saranno adesso accertati dall’autorità giudiziaria.

 Secondo quanto si apprende dal sindaco Caterina Scalia “per quel posteggio è stata presentata una Scia (Segnalazione Certificata di Inizio Attività)”