Asp Agrigento: il Covid non ferma le azioni a sostegno dell’assistenza ordinaria ai pazienti fragili

Non solo covid-19. L’emergenza epidemiologica in corso non flette la gamma delle azioni messe in campo dalla direzione dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento per garantire la qualità delle prestazioni socio-sanitarie ordinarie, specie quelle dirette alle categorie più fragili di pazienti. Si spiega in questi termini l’incontro svoltosi questa mattina presso la Cittadella della Salute fra il commissario straordinario, Mario Zappia, accompagnato dai coordinatori di staff Giuseppe Amico ed Ercole Marchica, ed i responsabili degli enti e le associazioni di volontariato che si occupano del sostegno agli ammalati di tumore in provincia. Si è trattato di un’occasione di confronto e di scambio di vedute con il settore dell’associazionismo, volto ad incrementare l’efficienza dell’assistenza oncologica, alla quale hanno partecipato gli enti “Amico Onlus”, “LILT”, “AIL”, “Kore Onlus” e “Solide Ali”. L’iniziativa rientra in un quadro di interventi che l’ASP di Agrigento sta quotidianamente attivando per far sì che la lotta al virus non incida negativamente sul ventaglio di prestazioni “no-covid” dirette a tutti i cittadini, con particolare riguardo a quelli cronici che necessitano di assistenza continua ed in totale sicurezza.