Covid, report Iss: ”Maggiorparte regioni a rischio moderato, in due basso”

Da fine novembre al 6 dicembre “si continua ad osservare una riduzione generale del rischio” di trasmissione di Sars-Cov-2, “con la maggior parte delle Regioni/province autonome a rischio moderato e due a rischio basso”. Il quadro emerge dal report dell’Istituto superiore di sanità-ministero della Salute con il monitoraggio settimanale dell’epidemia di Covid, nella bozza di cui l’Adnkronos Salute è in possesso. In particolare, “14 Regioni/province autonome sono classificate a rischio moderato”: Abruzzo, Calabria, Campania, Fvg, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Bolzano, Sicilia, Toscana, Umbria, Valle D’Aosta. Di queste, “nessuna ha una probabilità elevata di progredire a rischio alto nel prossimo mese nel caso si mantenga invariata l’attuale trasmissibilità”. Due Regioni sono classificate a rischio basso di trasmissione: Basilicata e Molise. (Adnkronos Salute)