Covid, Conte: resta consentita attività motoria e sportiva

La zona rossa nazionale istituita per le festività natalizie non precluderà l’attività fisica all’aperto. Lo ha spiegato il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa illustrando il decreto approvato stasera dal Cdm. “Sarà consentita l’attività motoria nei pressi della propria abitazione e l’attività sportiva all’apertio in forma individuale”, ha osservato. “Dal 24 dicembre al 6 gennaio – ha sottolineato – sarà vietato ogni spostamento tra le regioni per scongiurare un innalzamento della curva dei contagi. L’intero territorio nazionale sarà zona rossa nei giorni festivi e prefestivi dal 24 al 6, ovvero il 24-25-26-27 dicembre e ancora il 31 dicembre e l’1, 2, 3, 5 e 6 gennaio. La zona rossa prevede che si esca di casa solo per ragioni di lavoro, necessità e salute. E’ possibile però ricevere nella propria abitazione sino a due persone non conviventi dalle 5 alle 22 che potranno portare con sé anche i minori di 14 anni, che saranno quindi esclusi dal computo, o persone con disabilità o conviventi non autosufficienti”. “In zona rossa saranno chiusi gli esercizi commerciali, i centri estetici, i bar e i ristoranti, tranne l’asporto fino alle 22 e le consegne e domicilio. Restano aperti i supermercati, gli alimentari, i negozi di prima necessità, le edicole, i tabacchi le lavanderie, parrucchieri e barbieri. Anche le chiese e i luoghi di culto resteranno aperti fino alle 22”, ha spiegato Conte. (askanews)