Cattolica Eraclea, Miliziano (Pd): ”Patto Autonomia-Lega pugno in faccia ai siciliani”

“L’accordo tra Lega (Nord) e Mpa un pugno in faccia ai Siciliani e alla loro dignità. Il cerchio è chiuso, la Lega (Nord) si prepara a prendersi la Sicilia. E i nostri politici la svendono per qualche poltrona in più. Questo accordo, siglato in questi giorni a Roma, è un pugno in faccia a quello che l’autonomia Siciliana è. Quella contemplata nel nostro Statuto da sempre utilizzato male e per i propri interessi da questi movimenti autonomisti e dalle destre”. Lo scrive in una nota il consigliere comunale del Pd di Cattolica Eraclea Alessandro Miliziano, che aggiunge: “È un pugno in faccia alla dignità dei Siciliani perché da quando quel partito, la Lega nord, è nato non ha avuto altro nemico se non i meridionali. Incolpandoli di ogni cosa, ricoprendoli di insulti, pregando che l’Etna erutti e distrugga tutto.

Non da ultimo il commento di un eurodeputato Leghista dove diceva che un lombardo conta più di un meridionale. Un pugno in faccia perché la nostra è terra di accoglienza, è terra di emigrati, è terra di sacrifici e amore. Di tutto questo la Lega Nord, il proprio segretario non hanno nulla in comune con noi. Un pugno in faccia perché è un accordo subdolo, di opportunismo politico, per salire su un carro del vincitore buttando via qualsiasi dignità, senso di appartenenza e attaccamento ai valori della nostra terra.

Un accordo volto a spartirsi poltrone e con nessuna prospettiva per il territorio. Ed è facile notare tutto questo, basti guardare alle politiche che il segretario leghista sostiene: politiche rivolte alle zone più industrializzate del paese, non proponendo nessuna politica economica per le piccole imprese che in Sicilia sono la linfa vitale dell’economia. Uno schifo sulle spalle della dignità dei Siciliani. Spero che tutti possiamo ricordare in futuro, nelle urne, come questi signori hanno svenduto la nostra Isola. Per qualche posto in più, per qualche poltrona in più. Ed i responsabili di questo scempio hanno nomi e cognomi: Roberto Di Mauro vice presidente dell’assemblea regionale siciliana”.