Covid, Centro La Torre: ”Sicilia nel mirino delle mafie”

La Sicilia del Covid, fragile e appetibile per le mafie: Caltanissetta, Catania, Siracusa e Trapani le province maggiormente permeabili alle infiltrazioni della criminalita’ organizzata. E’ quanto emerge dall’ultimo rapporto Eurispes che ha analizzato, tramite 19 indici basati su 163 variabili, la permeabilita’ dei territori alla mafia. “Lo studio realizzato grazie a un protocollo di intesa con la Direzione nazionale antimafia e antiterrorismo – sottolinea il Centro Pio La Torre che ha approfondito la realta’ isolana – ha chiarito una volta per tutte come nessuna provincia italiana possa in realta’ considerarsi a rischio zero, ma come, allo stesso tempo, la permeabilita’ del Sud sia principalmente dovuta alla sua vulnerabilita’ sociale”. (ANSA).