Coltivazione di marijuana, arresto nel Siracusano

I carabinieri della Compagnia di Augusta, con i militari dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Sicilia, hanno arrestato un 38enne incensurato, siracusano, che all’interno della sua abitazione di campagna, in contrada Campana a Villasmundo, aveva allestito una coltivazione indoor di canapa indiana. E’ accusato di coltivazione e traffico di sostanze stupefacenti, e furto aggravato di energia elettrica.Nella casa era stato allestito, in una stanza, un sofisticato impianto di coltivazione con tanto di sistema di irrigazione, illuminazione artificiale, condizionamento e di controllo della temperatura e dell’umidita’. La canapa indiana, gia’ matura, era stata raccolta ed era in avanzata fase di essicazione, pronta per essere smerciata. In un altro locale trovati 5 chilogrammi di infiorescenze dello stupefacente. La sostanza stupefacente, posta in commercio al dettaglio, avrebbe verosimilmente fruttato circa 50 mila euro. Nell’abitazione, i militari hanno trovato all’interno di una teca un esemplare di pitone “Molurus Bivittatus Albino”, del peso di circa 30 Kg e lungo oltre tre metri e mezzo, del quale il 38enne non aveva alcuna documentazione. Il serpente, sequestrato dai Carabinieri del Centro Anticrimine Natura – Nucleo Cites di Catania, e’ stato affidato al responsabile della Ripartizione Faunistico-Venatoria di Catania per poi essere affidato alle cure del Bioparco di Carini (PA). (ANSA)