Covid: gestore bar positivo ma al lavoro, denunciato per epidemia a Palermo

Denunciato a Palermo dalla polizia di Stato il gestore di un bar-rosticceria, positivo al Covid. E’ accusato di diffusione epidemiologica aggravata. Gli agenti del commissariato di Brancaccio sono intervenuti a seguito di una segnalazione. Al loro arrivo, diverse persone, tra cui alcuni dipendenti, sono fuggiti. Inseguiti e bloccati dagli Agenti, sono stati identificati cinque uomini che hanno dichiarato di essere al loro primo giorno di lavoro. E’ stato accertato che il gestore del bar fino a pochi muniti prima era presente e quindi aveva violato la quarantena. Intimata l’immediata chiusura dei locali per la sanificazione con rilascio di apposita certificazione. Il giorno dopo gli agenti sono tornati ed e’ risultato che la ditta non aveva osservato le norme igienico-sanitarie; e’ stata cosi’ disposta una sanzione amministrativa di 2 mila euro e l’intimazione a sanare le irregolarita’ riscontrate. Peraltro non erano state regolarizzate le attivita’ lavorativa di nove dipendenti impiegati a vario titolo: e’ scattata un’altra sanzione pari a 16.200 euro con diffida a regolarizzare il personale non in regola per un periodo minimo di tre mesi. (AGI)