Sicilia, Nero d’Avola e Grillo salvano produzione 2020 di vini Doc

Gli ottimi risultati di vendita del Nero D’Avola e del Grillo limitano il calo delle bottiglie prodotte dal Consorzio di tutela vini Doc Sicilia dovuto alla grave crisi da Covid del settore. Il consorzio chiude il 2020 con 90,6 milioni di bottiglie prodotte, contro le 95,6 dell’anno precedente. “Il dato conferma il recupero della quantità di imbottigliato dell’ultimo semestre, in un panorama mondiale di difficoltà, consentendo ai vini della Doc Sicilia di subire un calo limitato al 5 per cento della produzione rispetto a quella del 2019”, spiega Antonio Rallo, presidente del consorzio che poi aggiunge: “Le iniziative per contrastare la crisi economica provocata dalla pandemia sono state efficaci. Il cda è riuscito a tutelare gli interessi della filiera della denominazione privilegiando i paesi dove i consumi sono rimasti stabili come gli Usa, il Canada, la Germania, e dove sono previsti margini di crescita. Poi ha puntato ad altri mercati, come quello della Cina, dove i segnali sono incoraggianti”. (LaPresse)