Femminicidi, Cgil Sicilia: risposta debole a escalation violenze

“Di fronte all’escalation di violenza sulle donne i ritardi della regione riguardo ad azioni gia’ previste dalla legge, ma anche relativamente a piu’ generali provvedimenti per il lavoro femminile e i diritti sono di inaudita gravita’”: lo dice Elvira Morana, responsabile per le politiche di genere della Cgil Sicilia, dopo l’ennesimo femminicidio in Sicilia. “A sette mesi dalla previsione per legge di istituzione di una cabina di regia non risulta fatto alcun passaggio a tal proposito. Non viene inoltre adeguatamente affrontato – aggiunge Morana – neanche il tema della disoccupazione delle donne che paralizza a monte qualsiasi scelta di autonomia, anche da un aguzzino”. Per Morana “quanto accade, non puo’ essere sottovalutato. Occorre che le misure per rafforzare il ruolo e l’identita’ della donna nella societa’ non subiscano ulteriori ritardi”. (AGI)