Rifiuti, sequestrate tonnellate di rottami ferrosi nel porto di Augusta

Sequestro di rottami ferrosi nel porto commerciale di Augusta. I militari della Capitaneria di Porto, e il personale dell’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente, del Libero Consorzio Comunale di Siracusa e della Dogana, hanno sequestrato 1300 tonnellate di cumuli di rottami ferrosi, destinati alla spedizione via mare, ammonticchiati su due aree di circa 1.200 metri quadrati. Le aree si trovano in un tratto di banchina pubblica in temporaneo uso ad un operatore portuale, ed una all’interno di un tratto in concessione. Gli ammassi di rottami sono stati ritenuti rifiuti, e quindi non conformi a quanto riportato nella documentazione di accompagnamento. Bloccata la spedizione. I responsabili delle attivita’ di gestione dei rottami sono stati denunciati. (ANSA)