Recovery plan, sindaco di Messina chiede 75% dei fondi per Sud

“Basta Sudditi! Basta elemosina al Sud!!Perche’ l’essere meridionali deve essere ancora sinonimo di sudditanza economico sociale?”. Lo scrive il sindaco di Messina Cateno De Luca riferendosi ai fondi del recovery plan. ” L’Europa – aggiunge – ha assegnato 209 miliardi all’Italia per risolvere il divario economico sociale che ancora caratterizza il nostro territorio meridionale rispetto agli altri stati membri. Grazie alla poverta’ e all’altissimo tasso di disoccupazione del nostro Sud abbiamo avuto assegnato piu’ risorse rispetto agli altri stati in Europa ma il Governo Conte con il Ricovery Plan aveva destinato solo briciole per il meridione d’Italia!”. “Ho elencato tutte le violazioni di norme e principi . spiega De Luca – al Presidente Draghi e al Ministro per la Coesione chiedendo di riscrivere il Piano Nazionale destinando al Sud almeno il 75% degli investimenti nel rispetto dei criteri europei di suddivisione tra i vari Stati Membri. Questa e’ la battaglia che va condotta per non perdere queste irripetibile occasione che potrebbe far cessare la fuga dei nostri figli dalla Sicilia e dall’intero meridione. Sono al servizio di tutto il Sus per una Italia piu’ giusta per tutti gli italiani senza alcuna distinzione territoriale”. (ANSA)