Taxista di San Cataldo tenta di violentare turista ad Agrigento, udienza davanti al gup il 24 marzo

Afferra la mano della vittima, tenta di accostarla al basso ventre e le chiede ripetutamente un rapporto orale. La donna, approfittando del fatto che l’auto non era in movimento, apre lo sportello e si allontana. Poi chiama la polizia e denuncia il tassista. La vicenda, a distanza di un anno e mezzo, approda dal Gup, dinanzi al quale il Pm – come racconta il Giornale di Sicilia oggi in edicola – ha ribadito la richiesta di rinvio a giudizio di Davide Giuseppe Medico, 45 anni, di San Cataldo per tentata violenza sessuale. A decidere se disporre o meno l’approfondimento dibattimentale sarà il gup Alessandra Vella. Il difensore del tassista, l’avvocato Annalisa Russello, ha chiesto al giudice un rinvio per potere illustrare in maniera più ampia la sua replica al Pm. La turista svizzera non si è costituita parte civile. La nuova udienza si terrà il 24 marzo. L’episodio al centro del processo risale al 22 ottobre 2019. Sullo sfondo piazza Stazione. La turista voleva andare alla Scala dei Turchi, ma una volta dentro la Fiat Punto del tassista, l’uomo avrebbe voluto abusare di lei.