Siculiana, litiga col suocero e aggredisce i carabinieri: arrestato 32enne

Tenta di aggredire il suocero e all’arrivo dei carabinieri, per riportare la calma e scongiurare il peggio, si scaglia contro i militari. È per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale – come riporta il Giornale di Sicilia oggi in edicola – che un trentaduenne di Siculiana è stato arrestato, nella notte fra domenica e lunedì. L’arresto è stato già convalidato e il giudice ha imposto al giovane l’obbligo di firma. I carabinieri di Siculiana, coordinati dal comando compagnia di Agrigento, sono intervenuti in maniera fulminea dopo aver raccolto l’Sos e questo ha, di fatto, evitato l’aggressione da parte del giovane nei confronti del suocero. Il siculianese, praticamente su tutte le furie, non soltanto non s’è fermato alla richiesta dei carabinieri, ma ad un certo punto si sarebbe – stando all’accusa – scagliato contro i militari. Inevitabile l’arresto. Non è chiaro per quale motivo i carabinieri sono intervenuti. Verosimilmente «problemi familiari» fra i due. La pattuglia dell’Arma, dopo l’arresto, è stata sottoposta ad accertamenti medici attraverso i quali sono state diagnosticato lievi ferite.