Mafie, Cartabia: rafforzare lotta in vista del flusso di soldi del Recovery fund

“Siamo alla vigilia di una ricorrenza importante, il 21 marzo, che e’ la giornata anche di commemorazione di tutte le vittime della Mafia. Questo problema italico non puo’ essere sottovalutato: e’ un problema su cui vigilare particolarmente nel momento in cui un grande flusso di denaro sta per essere immesso in circolazione” con i fondi del Recovery fund. Lo dice la ministra della Giustizia, Marta Cartabia, durante la replica dopo l’audizione in commissione al Senato per le comunicazioni sulle linee programmatiche del suo ministero. Rispondendo alle domande dei senatori, la Guardasigilli osserva: “Ho ascoltato con attenzione le sollecitazioni del senatore Grasso sulla questione della lotta alle mafie e in particolari su alcuni problemi segnalati: della rivisitazione” della legislazione “sullo scioglimento egli enti locali per infiltrazioni mafiose, sull’amministrazione dei beni confiscati o sulle aste giudiziarie. Io credo- conclude la ministra- che su questi temi occorra un lavoro, una riflessione, anche perche’ il cuore della questione, che e’ l’intervento delle istituzioni pubbliche quando entra nella lotta contro la Mafia, non puo’ permettersi nemmeno di apparire inefficiente perche’ c’e’ un valore simbolico importante, oltre che di effettivita’, nel momento in cui deve apparire in modo chiaro che lo Stato e’ in grado di far fronte e di gestire determinate situazioni avvelenate dalla presenza di determinate modalita’ di controllo e di azione”. (Dire)