Scala dei Turchi, Procura alla Regione: ”Necessario provvedimento che riconosca l’utilità pubblica”

Il procuratore della Repubblica di Agrigento, Luigi Patronaggio, ha trasmesso la perizia, disposta da un collegio di esperti su incarico del gip Luisa Turco, che accerta la proprieta’ della Scala dei Turchi, al presidente della Regione, Nello Musumeci, all’assessore al Territorio, Salvatore Cordaro, e al sindaco di Realmonte, Sabrina Lattuca. Gli esperti sono stati chiamati a rispondere a una serie di quesiti e, in particolare, ad alcuni relativi alla proprieta’, contesa da anni fra un privato e i due enti pubblici. La conclusione sostanziale e’ che la scogliera di marna famosa in tutto il mondo non e’ pubblica perche’ mai, di fatto, acquisita da Demanio o Comune. Patronaggio. che conduce una inchiesta penale sulla gestione del bene, ha sottolineato “la necessita’ di un provvedimento che riconosca l’utilita’ pubblica del bene sotto il profilo della rilevanza paesaggistica, culturale e geologica e la necessita’ di provvedimenti e misure per la sicurezza pubblica e per la tutela della bellezza naturale del sito”. Il capo dei pm auspica che “la Scala dei Turchi, in estate, ritorni fruibile in sicurezza e preservando il sito”. Si terra’ il prossimo 21 aprile, invece, l’udienza in sede civile, in cui il comune di Realmone si e’ costituito come parte e che e’ chiamata a decidere della titolarita’ della scogliera di marna. (AGI)