Santa Margherita Belìce, cucciolo del rifugio Oasi Ohana sul bancone di Striscia la notizia

Si chiama Granita, ha due mesi e mezzo, ed era stata abbandonata insieme ai suoi sei fratelli in una scatola a Santa Margherita di Belice lo scorso febbraio. È lei la nuova cagnolina del bancone di Striscia la Notizia, il telegiornale satirico fondato da Antonio Ricci che va in onda su Canale 5, e ha fatto la sua apparizione pochi minuti fa. È la terza volta che Striscia la Notizia sceglie un cane dell’Oasi di Ohana: prima era toccato a Donald, poi a Hope, e ora a Granita.

La scatola con i cuccioli – si legge in una nota – era stata ritrovata da una giovane in una stradina secondaria di Santa Margherita di Belice, nel quartiere Fossa del Leone. Quando si era avvicinata aveva visto i sei cuccioli, partoriti presumibilmente la notte prima, ancora sporchi di placenta, con gli occhi chiusi e con una temperatura corporea incompatibile con la vita. Quando Chiara i gli altri volontari erano accorsi per salvarli, uno purtroppo era già morto. “Siamo emozionatissimi per la piccola – ha dichiarato Chiara Calasanzio, fondatrice di Ohana – Striscia ci aveva chiesto le foto e le storie di alcuni cuccioli, e solo qualche giorno fa ci hanno detto che era stata scelta Granita. Siamo felicissimi perché quando finirà di divertirsi a Striscia sarà data in adozione con metodi davvero scrupolosi e selettivi, e vivrà una vita meravigliosa. Essere scelti per la terza volta vuol dire godere della fiducia di una struttura così esigente, perché ormai sanno come vivono da noi i nostri amici pelosi” ha concluso Chiara.

I cuccioli che si sono avvicendati sul bancone di Striscia la notizia dal 1993 (anno in cui è arrivato Il Generale Canino) sono stati in totale 31, tutti adottati subito dopo la messa in onda. La domanda che molti si fanno è come vengono selezionati i cuccioli che arrivano poi ad animare la puntata col loro entusiasmo e la loro tenerezza. Ebbene: c’è una persona che prende contatto con alcuni rifugi in giro per l’Italia e, una volta trovata una decina di cuccioli, viene scelto quello che poi sarà presentato in televisione. Per tutta la durata del programma il cagnolino è affidato alle cure di un addestratore, che se ne occupa e si preoccupa che arrivi puntuale per la registrazione (il che significa abbastanza in anticipo da superare indenne tutti i giochi e le coccole con tutte le persone che lavorano dietro le quinte di Striscia).