Astrazeneca, lotti sequestrati in Sicilia inviati ad istituto olandese Rivm

Si sono concluse le operazioni di consegna, da parte dei carabinieri del Nas di Catania, dei campioni di vaccini anticovid-19 AstraZeneca presso il Rivm, l’Istituto Nazionale per la Salute Pubblica e l’Ambiente che ha sede a Bilthoven, in Olanda e che comprende anche il Laboratorio Europeo ufficiale, designato per l’esecuzione delle analisi volte a stabilire le caratteristiche chimico-fisiche del lotto ABV2856, sottoposto a sequestro su tutto il territorio nazionale dalla Procura di Siracusa nell’ambito delle attività di indagine scaturite a seguito del decesso del sottufficiale della Marina Militare Stefano Paternò. L’attività analitica consiste, prevalentemente, nello stabilire la composizione del lotto anche in comparazione con altri scelti a campione su tutto il territorio nazionale. Il trasporto dei sieri è stato eseguito mediante l’impiego di un velivolo Piaggio P180 del Raggruppamento Aeromobili Carabinieri di Pratica di Mare e l’utilizzo di speciali contenitori isotermici che hanno garantito il mantenimento della catena del freddo dai luoghi di prelievo fino alla consegna al Rivm. L’operazione è stata eseguita in esecuzione di un ordine europeo d’indagine penale emesso, in coordinamento con l’Autorità giudiziaria dei Paesi Bassi, dal pubblico ministero Gaetano Bono della procura di Siracusa che ha personalmente condotto, congiuntamente con i militari del Nas di Catania, tutte le fasi dell’operazione di consegna. Le attività tecnico-scientifiche saranno condotte anche dall’Istituto Superiore di Sanità di Roma, sede presso la quale saranno consegnati nei prossimi giorni altri flaconi degli stessi lotti. (9Colonne)