Slow Food Monti Sicani celebra la Giornata Mondiale della Terra 2021

Per il World Earth Day 2021 la Condotta Monti Sicani si propone di tutelare la biodiversità e le riserve del carbonio. L’iniziativa, lanciata dal Comitato di Condotta il 4 marzo 2021, vede come protagonisti diversi “Custodi” come i Soci Slow Food, gli Agricoltori, le Aziende biologiche, le Associazioni No-Profit, Le Organizzazioni educative e gli Amatori. L’Annuncio è stato diramato ai Soci e reso pubblico sulle Testate locali, tramite web, sul sito della Condotta e nei social. Diverse sono state le adesioni, sia da parte della popolazione locale che da Condotte e Comunità limitrofe che hanno sposato con entusiasmo l’iniziativa.
Con quest’azione – che si rifà alle direttive nazionali di Slow Food – la Condotta intende sensibilizzare la popolazione su temi di rilevanza mondiale riguardanti alcune strategie di conservazione del pianeta. L’iniziativa, nello specifico, promuove l’adozione di piante di Ulivo “Biancolilla centinara”, ecotipo alquanto raro dei Monti Sicani, autofertile a rapido accrescimento con produzione elevata e costante. L’olio che se ne estrae è fruttato medio-equilibrato, con sentori di frutti, erba e mela verde. L’amaro è medio ed il piccante è medio e persistente.
La salvaguardia di questo ecotipo di ulivo si integra con le strategie di conservazione del germoplasma, attivate ormai da anni da parte di vari enti di ricerca, per prevenire l’erosione genetica dei sistemi agrari in quanto essi custodiscono buona parte della biodiversità dei fruttiferi selezionati dalle precedenti generazioni di agricoltori. I piccoli agrosistemi sono spesso in stato di abbandono, sia a causa del cambio generazionale cha ha allontanato i giovani dalle campagne sia per assenza di manodopera; si rischia così che essi scompaiano per incuria e incendio.
L’olivicoltura è anche un’attività virtuosa perché gli alberi sono in grado di assorbire fino a sei volte la quota di CO2 emessa. Il Consiglio Oleicolo Internazionale ha determinato che, per produrre un litro di olio di oliva, vengono assorbiti circa 10 kg di anidride carbonica; questo rapporto diventa ancora più significativo se si attua l’agricoltura biologica. Inoltre, bastano 400 piante di olivo per neutralizzare l’impronta ambientale annua di un essere umano e, se a ciò aggiungiamo che si tratta di una pianta millenaria, l’impatto a lungo tempo diventa veramente significativo.
La Condotta Monti Sicani, in occasione del World Earth Day 2021, vuole anche lanciare un messaggio importante, in concomitanza della pandemia, diffondendo fiducia nella popolazione. L’auspicio è che questa pianta di ulivo simbolicamente sia un segno di rinascita e di rilancio verso un futuro prospero e vitale per tutti.

A cura di: Pasquale Marino (botanico), responsabile biodiversità Condotta Slow Food Monti Sicani