Azienda agricola Cammalleri: “Tra mito, storia e mare nascono le nostre Arance Dop di Ribera”

L’azienda agricola Cammalleri di Cattolica Eraclea, specializzata nella produzione di Arancia Dop di Ribera,  nasce negli anni ’90 su quello che prima era un pistacchieto, trasformato in agrumeto da Paolo Cammalleri, odontoiatra di professione con la passione per l’agricoltura. “Con estrema attenzione, osservazione e cura delle piante, oggi l’azienda è nel fiore della produzione con piante rigogliose, floride e piene di frutti. Da sempre, in collaborazione con agronomi esperti e operai fidati – si legge sul sito arancediriberadopcammalleri.com – si lavora con passione al fine di ottenere un prodotto di alta qualità. Passione che il dottor Cammalleri ha trasmesso anche ai figli che intraprendono nel 2020 la strada della vendita online con lo scopo di valorizzare, esportare e far conoscere i prodotti che la nostra Sicilia ci offre”.

L’azienda, che si trova tra Cattolica Eraclea ed Eraclea Minoa, si estende per circa 5 ettari con duemila piante di agrumi e filari di ulivi. Lungo il lato destro dell’agrumeto scorre il fiume Platani che dai monti Sicani va a defluire nel mare Mediterraneo. “In questo paradiso, tra mito, storia, mare e oasi protette, favorito dal clima mediterraneo, crescono rigogliosi i nostri agrumi, baciati dal caldo diurno e dalla brezza serale”.

“Approfittando della vasta coltivazione di agrumi e grazie al clima mediterraneo che facilita la fioritura della pianta di arancio, abbiamo pensato – spiegano i titolari dell’azienda – di porre in un’apposita zona delle arnie con delle popolazioni di api incrementando anche così l’impollinazione delle piante, fenomeno importantissimo senza il quale la produzione sarebbe scarsa. Il risultato è stato ottimale, riuscendo a produrre il miele di fiori di arancio caratterizzato da un sapore di agrumi, ottimo per qualunque uso gastronomico”.

Arancia di Ribera DOP

La Denominazione d’Origine Protetta (DOP) identifica la denominazione di un prodotto la cui produzione, trasformazione ed elaborazione devono aver luogo in un’area geografica determinata e caratterizzata da una perizia riconosciuta e constatata. Originaria di Ribera, la coltivazione dell’Arancia di Ribera DOP (Riberella) si estende nei territori di 14 comuni della provincia di Agrigento. La sua produzione inizia nella prima decade di novembre con la varietà Navelina e prosegue, da dicembre fino a fine maggio, con la varietà Brasiliano e Washington Navel.

L’Arancia di Ribera, dal gusto gradevolissimo, è a polpa bionda e senza semi. Contiene vitamina A, B1, B2, vitamina C, sali minerali e zuccheri. Possiede componenti nutrizionali ben equilibrati, di pronta assimilazione e di facile digeribilità. Basta una sola arancia per soddisfare il fabbisogno quotidiano di vitamina C che è antiossidante e contribuisce al potenziamento del sistema immunitario. Può essere consumata allo stato fresco come frutta o spremuta. Indicato l’impiego in cucina nella preparazione di aperitivi, digestivi, nei primi e secondi piatti. Ottime le insalate di arance, i dolci e i dessert. Va benissimo consumata anche la sera per la sua elevata digeribilità.