Acqua: mozione all’Ars,si acceleri la sua ripubblicizzazione

“A 10 anni dal referendum che ha sancito il carattere pubblico del servizio idrico la sensazione e’ che sia in atto un processo che punta a ignorare la volonta’ popolare e consentire speculazioni economiche anche su un bene primario come l’acqua”. Lo affermano i deputati regionali siciliani Claudio Fava (Cento Passi) Nicola D’Agostino (Sicilia Futura) Giovanni Di Caro (M5S) e Giuseppe Lupo (PD) che hanno, nella loro qualita’ di capigruppo in Ars, presentato una mozione urgente al governo Musumeci affinche’ si acceleri il processo di effettiva ripubblicizzazione del servizio e si tutelino i diritti dei siciliani e delle comunita’ locali. In particolare per i firmatari della mozione “occorre risolvere il contratto ancora in essere con Siciliacque, un autentico capestro che impedisce la concreta attuazione delle norme che gia’ esistono e che puntano a superare definitivamente la stagione della privatizzazione del servizio” (ANSA)