Tentato omicidio a colpi di zappa in un vigneto, due arresti a Valderice

Violenta aggressione a colpi di pietra e zappa in un vigneto di Valderice, nel Trapanese: arrestate due persone per tentato omicidio. I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Trapani hanno eseguito le misure cautelari a carico di due migranti residenti a Custonaci, di 30 e 26 anni, con precedenti di polizia. In particolare, nel corso di un servizio di pattuglia, l’equipaggio della Sezione Radiomobile ha effettuato un intervento nella cantina vitivinicola dopo che un impiegato stagionale dell’azienda, uno straniero 39enne residente a Custonaci, era stato aggredito dai connazionali che lavoravano con lui. Giunti sul posto, i militari hanno appreso che durante i lavori agricoli, i tre operai avevano litigato tra loro per futili motivi. Al culmine della lite, uno degli arrestati aveva colpito il bracciante 39enne alla testa, prima con una pietra e poi con una zappa mentre l’altro osservava la scena senza intervenire. Gli aggressori si sono fermati solo dopo l’arrivo di un altro bracciante che si trovava a pochi metri e che ha messo in fuga i due operai allontanatisi in bici. Al termine degli accertamenti, i due uomini sono stati arrestati per tentato omicidio mentre alla vittima, trasportata d’urgenza al pronto soccorso, e’ stato riscontrato un trauma facciale al centro della fronte e frattura del seno frontale destro. Il gip di Trapani ha convalidato gli arresti e disposto la custodia nel carcere di Trapani. (AGI)