Acqua, Sodano: ”Convincenti le soluzioni emerse al tavolo di crisi sull’emergenza nell’Agrigentino”

“Trovo convincenti le soluzioni emerse al tavolo di crisi sull’emergenza acqua della Provincia di Agrigento convocato dall’Assessore all’Energia della Regione Sicilia Baglieri a seguito delle sollecitazioni inviate la scorsa settimana. Proprio dieci giorni fa le avevo fatto pervenire una lettera e un report contenente le segnalazioni ricevute dai cittadini, in primis di Canicattì, sui pesanti e crescenti disservizi nel processo di approvvigionamento casalingo di acqua”. Lo scrive in una nota il deputato agrigentino Michele Sodano, che aggiunge:  “Al tavolo, l’Assessore Baglieri, che apprezzo per la solerzia dimostrata e per la volontà di convocare a Palermo tutti gli enti responsabili, ha dato l’ok per procedere al rafforzamento del servizio idrico attraverso tre possibili soluzioni riportate ieri nel quotidiano la Sicilia: “il potenziamento del dissalatore di Porto Empedocle, in grado di produrre circa 25-30 litri al secondo; il potenziamento del sistema di presa della diga Castello, in grado di convogliare al potabilizzatore di Santo Stefano di Quisquina e quindi nel sistema del Voltano dagli 80 ai 100 litri al secondo; la realizzazione di interventi finalizzati alla eliminazione delle perdite lungo il sistema “Tre Sorgenti” per il recupero di circa 40 litri al secondo; il trasferimento di reti ed impianti all’Ati di Agrigento per una gestione unitaria del sistema”. Voglio ringraziare gli utenti che mi hanno fornito i dati più importanti. Alle segnalazioni sono seguiti degli sviluppi e questo è ciò che ritengo un importante risultato di popolo, frutto della genuina collaborazione tra rappresentati e rappresentanti. Non scordiamoci mai che l’acqua è il bene essenziale per eccellenza e le modalità della sua gestione determinano la qualità della vita di un territorio. I cittadini non devono subire in silenzio i disagi, ma possono organizzarsi e pretendere i propri diritti. È nostro compito, adesso, vigilare sull’avanzamento dei lavori e sull’efficacia delle strategie messe in atto per ricevere turni costanti di erogazione e tariffe eque in Provincia di Agrigento”.