Abusivismo, dissequestrato Posto ristoro Valle dei Templi

I giudici del tribunale del riesame di Agrigento hanno disposto il dissequestro di alcune opere di pertinenza del Posto di ristoro storico nel cuore della Valle dei Templi. A presentare l’istanza e’ stato il legale rappresentate di una della societa’ che aveva in gestione il servizio di ristoro, difeso dall’avvocato Vincenzo Caponnetto. Il sequestro preventivo – per abusivismo – era stato emesso dal gip due mesi fa, su richiesta della Procura, e aveva riguardato alcuni beni aggiuntivi alla struttura originaria “Casa Valenti”. Il ricorso al Riesame – completo di atti e documenti, fra cui foto aeree e satellitari – ha fatto emergere che molte delle opere oggetto di contestazione erano state autorizzate, mentre altre risultavano esistenti da parecchi anni; e comunque l’insussistenza dei reati contestati. Il tribunale ha accolto parzialmente l’istanza e ha disposto la revoca del sequestro di alcuni beni. Tornano quindi nella disponibilita’ del concessionario e alla libera fruizione dei visitatori della Valle dei Templi, fra le altre cose, l’accesso alla struttura principale, la pedana in legno contigua al punto di ristoro, lo scivolo per disabili e una struttura in legno. (AGI)