Madre e figlia con Reddito cittadinanza al lavoro a Raffadali, denunciate

Percepivano il reddito di cittadinanza, ma lavorando in nero. E’ l’accusa contestata dai carabinieri a madre e figlia, di 47 e 28 anni, di Raffadali. Durante un controllo militari del Nucleo ispettorato del lavoro di Agrigento le hanno sorprese al lavoro in un autolavaggio. La somma illecitamente percepita e’ stata quantificata in circa 5mila euro ed e’ riferita al periodo compreso tra novembre 2020 e maggio 2021. Oltre a denunciare le due donne, i militari hanno informato l’Inps per il recupero della somma ingiustamente percepita e per la sospensione del beneficio. Durante controlli in un cantiere edile di Siculiana i carabinieri hanno poi accertato la presenza di un giovane operaio che lavorava in nero. Militari hanno sospeso temporanea dell’attivita’ imprenditoriale e comminato sanzioni amministrative per complessivi 5mila euro (ANSA)