Girgenti Acque, domani udienza di convalida dei fermi

E’ prevista per domani l’udienza di convalida del provvedimento di fermo disposto dalla Procura di Agrigento nell’ambito dell’inchiesta Waterloo sfociata nel fermo di 8 persone facenti parte dell’ex governance di Girgenti Acque. Davanti il gip Francesco Provenzano che dovrà decidere sui fermi e su eventuali misure cautelari compariranno domattina nella casa circondariale di Agrigento sei degli otto fermati.

Si tratta di Marco Campione, presidente Girgenti Acque; Pietro Arnone, presidente Hydortecne; Calogero Patti, dipendente Girgenti Acque; Angelo Piero Cutaia, direttore amministrativo Girgenti Acque; Giandomenico Ponzo, direttore generale Girgenti Acque; Calogero Sala, direttore tecnico e produzione Girgenti Acque. Gli altri due indagati fermati– Francesco Barrovecchio, responsabile tecnico Hydortecne, e Igino Della Volpe, membro consiglio amministrazione Girgenti Acque – saranno sentiti da un altro giudice delegato.  Della Volpe fermato a Taranto e sarà interrogato dal Gip del locale tribunale in video-conferenza mentre Barrovecchio, con le stesse modalità, risponderà alle domande del Gip di Verbania.

Tutti sono accusati di associazione a delinquere finalizzata a commettere più delitti contro la Pubblica Amministrazione, frode in pubbliche forniture, violazione di sigilli, furto, ricettazione, contraffazione di marchi registrati, nonché più reati tributari, societari e in materia ambientale. L’inchiesta è coordinata dal procuratore aggiunto Salvatore Vella e dai sostituti Antonella Pandolfi, Paola Vetro e Sara Varazi.