Girgenti acque, provvedimento fermo: ”Campione consapevole del malfunzionamento dei depuratori”

“Marco Campione era ben consapevole della stato di grave degrado e del malfunzionamento di tutti i depuratori affidati alla Girgenti Acque spa, e che per tale motivo aveva tentato di scaricare le responsabilità sui singoli addetti ai depuratori, come se i malfunzionamenti degli impianti e le eventuali responsabilità penali dipendessero dai comportamenti negligenti dei singoli operai e non dalla criminale gestione pianificata da Marco Campione e dalla sua associazione a delinquere, ai danni dei cittadini della provincia di Agrigento e del suo territorio”. Lo scrivono nel provvedimento di fermo che ha portato all’arresto dell’ex patron di Grigenti Acque Marco Campione e di altre sette persone, i pm di Agrigento. (Adnkronos)