A Lampedusa il Premio giornalisti “Cristiana Matano” dall’8 al 10 luglio

E’ stata presentata oggi, a Palermo la sesta edizione di “Lampedus’amore”, il premio giornalistico internazionale intitolato alla giornalista Cristiana Matano, prematuramente scomparsa nel 2015, in programma a Lampedusa dall’8 al 10 luglio, come sempre in piazza Castello. “Lampedus’amore” e’ una riflessione di prospettiva”, ha detto il sindaco di Palermo Leoluca Orlando. “Pero’ piu’ che di diritti umani, mi piace parlare di rapporto tra diritti e umanita’. Dietro gli spettacoli teatrali, dietro i libri, ci sono persone con le loro storie e la forza dell’arte sta proprio nel trasformare un numero in una persona”. “La sesta edizione – ha commentato Filippo Mule’, presidente dell’Associazione Occhiblu Onlus che organizza la manifestazione – rappresenta un traguardo importante. Vogliamo continuare a raccontare e ricordare, ripartendo dal bello e dai valori della solidarieta’, del dialogo e dell’impegno sociale. Tornare alla tradizionale data di luglio, dopo avere fatto i conti con l’emergenza sanitaria, e’ una notizia che ci da’ forza e ci spinge a proseguire un progetto che ha raccolto ampi consensi ed e’ riuscito a catapultare sull’ultimo lembo d’Europa tante personalita’ del giornalismo, del teatro, della musica, dello sport e della letteratura”.

La sera dell”8 luglio, in piazza Castello, la cerimonia di apertura e la proiezione del video-ricordo di Cristiana Matano. A seguire uno dei momenti piu’ attesi, quello del “Mario Venuti Tour”, momento musicale con uno dei cantautori piu’ celebri del panorama italiano. La serata del 9 luglio e’ dedicata al teatro con “Refugees… il respiro dei migranti”, uno spettacolo di Ugo Bentivegna. Protagoniste le storie di migrazione di tanti italiani che un secolo fa hanno lasciato i loro paesi mossi dalla speranza di un altro futuro possibile, ma anche le storie di immigrazione di oggi verso l’Europa. Il 10 luglio, dopo un convegno in mattinata dal titolo “Giornalismo e integrazione: lo sport simbolo di inclusione sociale”, la serata finale con la cerimonia di consegna dei Premi giornalistici internazionali Cristiana Matano. Quattro le sezioni: Stampa estera; Stampa nazionale – cartaceo, testate online e agenzie di stampa; Stampa nazionale – tv, radio, web audio e video; Giornalista emergente (under 30). Un riconoscimento speciale verra’ assegnato a Medici Senza Frontiere per i 50 anni a sostegno delle grandi emergenze e per la sua costante opera umanitaria. (ANSA)