Ingegnere Calì rientra in Italia dopo la liberazione ad Haiti

E’ rientrato poche ore fa a Roma l’ingegner Giovanni Cali’, rapito il primo giugno scorso ad Haiti. L’arrivo all’aeroporto di Ciampino – si legge in una nota della Farnesina – rappresenta il positivo epilogo della vicenda, dopo 22 giorni di sequestro. All’arrivo l’ingegnere siciliano, da tempo impegnato in progetti all’estero, ha voluto esprimere un sincero ringraziamento alla Farnesina e al personale dell’Unita’ di Crisi e dell’Intelligence che ha operato per la sua liberazione. Dopo gli adempimenti di rito, potra’ fare rientro in Sicilia dalla sua famiglia. (ANSA)