Quarantuno anni fa la strage di Ustica, programmi Rai in ricordo delle 81 vittime

Il Dc 9 dell’Itavia decollò da Bologna, diretto a Palermo, la sera del 27 giugno 1980. A bordo 81 persone. Quando era quasi a destinazione l’aereo precipitò nel mare di Ustica. Nessuno sopravvisse. A distanza di 41 anni le indagini sulla strage sono ancora aperte presso il tribunale di Roma. In occasione del 41esimo anniversario la Rai offre una programmazione dedicata a partire dall’informazione che, domenica 27 giugno, darà massimo rilievo all’anniversario con servizi all’interno delle principali edizioni dei telegiornali e dei giornali radio. In particolare la Tgr Emilia Romagna seguirà tutte le iniziative previste dal programma delle commemorazioni mentre RaiNews24 dedicherà un’ampia copertura informativa alla ricorrenza con uno Speciale programmato nel corso della giornata. Il ricordo della strage partirà, nella programmazione delle reti Rai, già da oggi venerdì 25 giugno quando Radio1 propone una puntata dedicata di “Radio anch’io” con Giorgio Zanchini, in onda dalle 7.30. Sabato 26 giugno all’interno di “Inviato Speciale”, in onda alle 8.30 su Radio1, verrà dedicato un servizio firmato da Rita Peddizzi. Su Rai3 alle 13 “La Grande Storia: Anniversari” proporrà lo speciale “Ustica – Verità senza nomi” ricordando che le indagini si sono puntualmente arenate contro quello che è stato chiamato il “muro di gomma”: omissioni, depistaggi, reticenze, comportamenti volti a nascondere quanto veramente accadde.

Diversi procedimenti penali si sono tutti conclusi senza condanne. Su Radio3 alle 20, in collaborazione con l’Associazione Parenti delle Vittime della Strage di Ustica, per il Teatro di Radio3 andrà in onda lo spettacolo “L’orizzonte di notte non esiste” di Nello Scavo con Ottavia Piccolo, musiche di Andrea Alessi eseguite da Andrea Alessi, Dimitri Sellato, Sebastiano Severi. Domenica 27 giugno sarà Rai Storia (canale 54) a ricordare l’anniversario con “Il giorno e la storia” a partire da mezzanotte e 5 minuti (in replica alle 5.30, 8.30, 11.30, 14 e alle 20) per ripercorrere i convulsi momenti in cui l’aereo si sarebbe trovato in un triangolo di cielo interessato da operazioni di guerra, che ne avrebbero determinato l’abbattimento. Dopo anni di indagini, migliaia di cartelle, di atti istruttori e quasi 300 udienze processuali, la verità sul caso Ustica non è ancora venuta pienamente alla luce. Su Rai1 uno spazio verrà dedicato all’interno di “Uno Mattina in famiglia”, in onda dalle 6.30. Su Rai3 alle 16.05 andrà in onda “La Grande Storia: Anniversari – Volo Itavia 870” condotto da Franco Di Mare all’interno del Museo per la Memoria di Ustica di Bologna. Saranno presenti Daria Bonfietti e Stefano Filippi, presidente e vicepresidente dell’Associazione dei familiari delle vittime della strage di Ustica, interverranno Walter Veltroni, Paolo Mieli e la storica Cora Ranci. Per Rai Digital la sezione Teche pubblicherà l’antologia intitolata “Ustica, mistero senza fine” e una playlist dedicata sarà presente anche nella sezione Learning; entrambe le collezioni saranno in evidenza anche sull’Home Page di RaiPlay. Tra i contributi previsti i programmi di approfondimento giornalistico che si sono susseguiti negli anni, da “Telefono giallo” di Corrado Augias del 1988 a “Blu notte” di Carlo Lucarelli del 2003 fino allo speciale del 2020 “Volo Itavia 870” di Franco Di Mare. (askanews)